Car sharing

Il car sharing di Milano è molto diffuso e il comune negli ultimi anni ha aperto questo metodo di mobilità a diversi operatori mentre altri hanno rilevato quello già esistente di ATM.
La cosa particolare è che il bando per partecipare e immettere automobili non abbia considerato il vincolo che i veicoli fossero solo elettrici.
Solo Share’ngo ad oggi infatti ha la flotta di microcar completamente elettriche mentre il gruppo BMW-mini ha messo a disposizione un modello elettrico sugli otto in circolazione.
Tutti i veicoli degli altri operatori rimangono invece alimentate da combustibili fossili.
Visto l’inqunamento dovuto al traffico automobilistico il comune potrebbe provare a sensibilizzare questi operatori di mobilità alternativa verso soluzioni più green.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.